Chirurgia Plastica Mini Invasiva a Milano
La marisca anale

Chirurgia Plastica Mini Invasiva a Milano

la marisca anale

L'ipertrofia cutanea benigna dell'orifizio anale
Senti cosa dicono della Dottoressa i suoi pazienti su mioDottore.it:
Chirurgo Proctologo in centro a Milano
‟Posso dire semplicemente grazie... Per la gentilezza della collaboratrice alla reception, per la professionalità e umanità del medico e della sua equipe."
Anna
Chirurgo Proctologo in centro a Milano
‟Molto competente ed empatica. Chiarissima nelle spiegazioni e incoraggiante."
Paola
Chirurgo Proctologo in centro a Milano
‟Dottoressa molto simpatica, visita dettagliata, scrupolosa, diretta, Dottoressa che va oltre ed è riuscita subito ad individuare le cause del mio problema, problema ritenuto solo di livello estetico da altri medici. Collaboratori molto gentili, non ti fanno sentire a disagio consigliatissimo."
Sabrina
Immagini di interventi medici
ATTENZIONE
La pagina che stai per leggere può contenere immagini mediche e diagnostiche di patologie e terapie, che potrebbero essere non adatte ad un pubblico particolarmente sensibile.
Contenuto non generato da un'AI
NOTA BENE
Il contenuto di questa pagina NON È stato generato da un software di Intelligenza Artificiale generativa.
Tutte le informazioni sanitarie che stai per leggere sono state scritte da informatori sanitari professionisti, e revisionate da Medici regolarmente abilitati alla professione.
Proctologo in Centro a Milano
La Dottoressa è qui per aiutarti.
Contatta ora il tuo
Chirurgo Proctologo a Milano,
e ti richiamerà:

Questo modulo è sicuro e protetto da Google ReCAPTCHA
Sommario della paginaSommario della pagina [NASCONDI]
Condividi questa pagina

Luisella Troyer - MioDottore.it
Proctologo in centro a Milano

Hai per caso un’antiestetica marisca sul bordo dell’orifizio anale che, oltre al fastidio prettamente estetico, ogni tanto ti si infiamma, oppure si impiglia nell’intimo?

La marisca anale è una conformazione totalmente benigna, che non ha necessariamente bisogno di rimozione chirurgica, ma che tuttavia essa può essere effettuata quando, per motivi estetici o funzionali, l’eccesso di cute perianale provoca problemi o imbarazzo al paziente.

Vuoi contattare rapidamente la Dottoressa?
Lascia il tuo numero e ti richiamerà subito!

La Dott.ssa Luisella Troyer, Chirurgo Vascolare Proctologo, grazie alla sua alta chirurgia proctologica ambulatoriale totalmente indolore, può aiutarti a rimuovere la tua marisca anale in tutta sicurezza, senza fastidi.

Leggi questa pagina per scoprire come fare per asportare senza alcun tipo di male la tua marisca anale.

Che cos’è la marisca anale?

Proctologo in centro a Milano

prima e dopo la rimozione chirurgica

La marisca anale è un eccesso di cute perianale (chiamato ipertrofismo cutaneo, in ambito medico), che si manifesta come una protuberanza morbida, solitamente allungata, che estrude dall’orifizio anale.

Si tratta di una lesione totalmente benigna, formata da cute in eccesso, che può essere di natura congenita (quindi presente già alla nascita) o, molto più comunemente, acquisita nel corso della vita.

Al contrario di altre lesioni più pericolose e di natura infettiva (come i condilomi anali) la marisca cutanea è prevalentemente un problema estetico, che raramente da problemi funzionali.

In alcuni casi, però, la sua presenza può creare alcuni fastidi al paziente, come prurito, frequenti irritazioni e, a volte, anche problemi meccanici, in quanto (sebbene più raramente) a volte la marisca può rimanere impigliata in indumenti intimi e vestiario, dando dunque origine a piccole lesioni o, in casi più estremi, piccole necrosi.

Da cosa è causata la marisca anale?

La marisca anale può essere un eccesso di pelle dell’ano di origine primitiva (cioè già presente al momento della nascita) oppure, più comunemente, secondaria a qualche fattore scatenante, che ha forzato il corpo a proteggere l’orifizio anale con più pelle.

In quest’ultimo caso, i fattori scatenanti più comuni che possono portare all’insorgenza di una marisca anale sono continue irritazioni o comunque infiammazioni della regione anale, come ad esempio le emorroidi patologiche o frequenti aniti (infiammazioni dell’ano).

A volte, una marisca anale si forma come naturale tentativo di protezione della pelle in concomitanza di una ragade anale, cioè di una piccola ferita del canale anale a lenta cicatrizzazione.

In quel caso, si forma dapprima una papilla ipertrofica che, cronicizzando, può trasformarsi in una vera e propria marisca.

Anche frequenti casi di diarrea cronica, magari dovuta alla sindrome del colon irritabile, possono portare a consecutive proctiti (infiammazioni di tutto il canale ano-rettale), con conseguente sviluppo di una marisca anale.

In ultima analisi, anche frequenti rapporti sessuali anali possono sollecitare costantamente l'orifizio anale, portando l'estrusione di una marisca come naturale difesa della pelle.

La marisca anale è pericolosa?

No, la marisca anale è una lesione assolutamente benigna, che non è correlata ad altre patologie.

Spesso il paziente che ne è affetto si spaventa molto, pensando che l’estrusione sia una formazione tumorale o una verruca, oppure di un inizio di prolasso emorroidario, e questo lo porta, sovente, a richiedere una visita proctologica d’urgenza.

Le possibilità che una marisca anale si trasformi in una lesione maligna (un cancro all’ano) sono assolutamente remote: la letteratura disponibile ne riporta solo rarissimi casi, e pertanto la lesione non dovrebbe essere considerata (al contrario invece dei condilomi anali) pretumorale.

Che sintomi può dare una marisca anale?

Generalmente, la marisca anale è totalmente asintomatica.

A parte l’estrusione della pelle che la forma, non da altri problemi, e pertanto il paziente può conviverci serenamente.

A volte, però, la marisca può ‘intrappolare’ alcuni residui fecali, e rendere dunque più complicata la pulizia dell’ano.

In questi casi si può sviluppare una dermatite perianale, per via della macerazione della cute, che provoca prurito e sensazione di irritazione.

Sono casi rari, va specificato, ma che comunque rappresentano uno dei motivi per cui il paziente, spesso, richiede l’asportazione chirurgica della marisca.

Come si può rimuovere la marisca anale?

Com’è naturale supporre, essendo un eccesso di cute, l’unica terapia per eliminare la marisca è quella chirurgica.

La rimozione di una marisca anale non è quasi mai una prescrizione funzionale, ma spesso viene effettuata per meri motivi estetici.

Spesso infatti il paziente non gradisce l’aspetto dell’ipertrofia cutanea, e richiede dunque al Medico la sua asportazione.

Quando invece è funzionale, l’intervento è effettuato per risolvere definitivamente i problemi di irritazione e prurito che, anche se di rado, la marisca può comportare.

L’intervento di rimozione della marisca anale è effettuato ambulatorialmente, in anestesia locale.

La marisca viene asportata dal Chirurgo Proctologo tramite forbici chirurgiche o bisturi, e la ferita poi cauterizzata con laser o elettrobisturi.

L’intervento è totalmente indolore, e generalmente dura pochi minuti.

Marisca anale o condilomi?

Spesso la marisca anale viene confusa con un’altra patologia del canale anale e della zona perianale, i condilomi anali.

Tuttavia, queste due lesioni sono distinte e differenti: la marisca è una benigna ipertrofia della cute perianale, mentre i condilomi sono la risposta del sistema immunitario ad un’infezione del virus HPV (Human Papilloma Virus).

La marisca anale non è una lesione pretumorale, mentre i condilomi sì: ciò vuol dire che una marisca non si può trasformare in tumore dell’ano (salvo casi talmente rari da essere essenzialmente irrilevanti), mentre i condilomi possono farlo, anche se raramente.

Le due condizioni sono pertanto estremamente diverse, e spesso sono confuse dal paziente, ma appaiono invece bene evidenti al Medico Proctologo esperto.

È vero che l’intervento di rimozione della marisca anale è molto doloroso?

Assolutamente no.

L’intervento chirurgico di rimozione è un piccolo intervento effettuato in anestesia locale, quindi totalmente indolore.

Anche il fastidio post operatorio è davvero contenuto: dura solo qualche giorno e può essere tranquillamente tenuto sotto controllo con comuni antidolorifici locali (se necessari).

La cute perianale guarisce solitamente in maniera molto rapida, e in circa due settimane vi è la pressoché completa cicatrizzazione.

Ma devo per forza rimuovere la marisca anale?

No: la rimozione della marisca anale, se non è sintomatica, è un intervento meramente estetico, e pertanto è a completa discrezione del paziente.

Solo nei casi in cui la marisca s’infiamma o s’irrita con facilità, dando dunque fastidio e prurito, vi è l’indicazione funzionale a rimuoverla.

devi rimuovere una marisca anale a milano?
la dottoressa può aiutarti

Proctologo in centro a Milano

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Proctologo, che può aiutarti a rimuovere la tua marisca anale in maniera totalmente indolore, tramite un piccolo intervento chirurgico ambulatoriale.

L'intervento è eseguito dalla Dottoressa in anestesia locale, e non è affatto doloroso: grazie all'avanzata chirurgia proctologica e all'uso del laser e dell'elettrobisturi, i sanguinamenti sono irrisori, e la guarigione è molto rapida.

Potrai così eliminare definitivamente la tua marisca anale senza pensieri o fastidi, in tutta sicurezza e tranquillità, grazie all'esperienza della Dottoressa.

il tuo proctologo d'eccellenza in centro a milano

la Dott.ssa Luisella Troyer è un Chirurgo Vascolare, perfezionata in Proctologia e Colonproctologia, che riceve a Milano, presso lo studio Salus Mea in Via della Moscova, 60.

nello studio, modernamente attrezzato, la Dottoressa eroga visite mediche specialistiche di Chirurgia Vascolare e Colonproctologia, per diagnosticare e risolvere problemi proctologici come:

nello studio, la Dottoressa effettua anche trattamenti mini-invasivi, come la cura delle emorroidi prolassate con l'innovativa scleromousse stabilizzata ad aria sterilizzata.

Per le sue diagnosi e le visite proctologiche, la Dott.ssa Luisella Troyer utilizza l'eccellenza della tecnologia diagnostica, come il moderno videoproctoscopio in alta definzione, per la Videoproctoscopia Endoscopica Elettronica.

lo studio Salus Mea dove visita la Dott.sa Luisella Troyer è nel cuore di Milano, ed è facilmente raggiungibile con la Linea Metropolitana MM2 (Linea Verde) fermata Moscova.

se vuoi raggiungere lo studio in autovettura, ricorda che lo studio è nella Zona a Traffico Limitato di Milano (Area C), quindi ti servirà il pass (clicca qui per tutte le informazioni e per acquistarlo).

se vieni da fuori Milano in treno, puoi scendere alla stazione Milano Centrale o Porta Garibaldi, prendere la linea MM2 (Linea Verde), e scendere alla fermata Moscova.

Proctologo in centro a Milano
La Proctologia d'eccellenza a Milano.
Senza dolore, per farti stare bene.

Contenuti sanitari scritti da umani
Tutti gli articoli sanitari presenti in questo sito sono stati scritti da Medici o informatori sanitari.
Le informazioni sanitarie sono date secondo i principi di scienza e coscienza, senza ausilio di algoritmi generativi.
Tutti gli articoli sanitari sono materiale originale, attendibile, verificato e inviato all'Ordine provinciale di appartenenza.
Nessun articolo è stato scritto, anche parzialmente, da un'intelligenza artificiale generativa.

Proctologo in centro a Milano
Quindi ricorda che...
  • la marisca anale è un eccesso di pelle dell'orifizio anale;
  • la marisca anale è una lesione totalmente benigna, che non deve preoccupare il paziente;
  • la causa della marisca anale può essere congenita oppure, più comunemente, acquisita;
  • i prolassi emorroidari, le ragadi, le frequenti infiammazioni anali e il sesso anale possono portare all'estrusione di una marisca;
  • la marisca anale raramente causa problemi funzionali, ma in qualche caso può dare origine a prurito ed infiammazione;
  • la marisca anale non deve essere confusa con i condilomi anali;
  • la rimozione della marisca anale è chirurgica, ed è effettuata tramite un piccolo intervento ambulatoriale

Avviso deontologico medico
Nota deontologica

La Proctologia, in Italia, non ha ancora una Scuola di Specializzazione riconosciuta dal Ministero dell'Istruzione.

Non è quindi legalmente possibile riportare l'aggettivo 'specialista' al Medico Proctologo, poiché tale titolo accademico è riservato solo al Medico che, legalmente, ottiene un Diploma di Specializzazione.

Come branca della Medicina, la Proctologia può essere inquadrata come disciplina chirurgica, che può però allargarsi ed intendersi perfezionamento della Gastroenterologia, della Dermatologia, della Chirurgia Vascolare, dell'Oncologia, della Infettivologia e, non ultimo, anche della Ginecologia.

Questo vuol dire che la formazione del Medico che intende definirsi 'Proctologo' è effettuata prevalentemente sul campo, attraverso l'esperienza diretta e i casi clinici affrontati e risolti, nonché del continuo studio ed aggiornamento professionale.

La Dott.ssa Luisella Troyer, iscritta all'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Milano, tiene dunque a precisare che ella è un Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Vascolare, e perfezionata poi Proctologo durante il suo trentennale esercizio della professione medica.

Chirurgo Vascolare Proctologo a Milano Dott.ssa Luisella Troyer

Quest'articolo è stato revisionato ed aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno:

domenica 11 febbraio, 2024

La Dott.ssa Luisella Troyer è un Medico Chirurgo, specializzata in Chirurgia Vascolare e perfezionata in Proctologia.

Sin dal suo percorso come specializzanda, la Dottoressa ha avuto a cuore lo studio e la cura delle patologie proctologiche, in particolar modo delle emorroidi e dei prolassi emorroidari.

Ha accumulato, nel corso del suo esercizio come Chirurgo, circa 5000 ore di sala operatoria come primo operatore, di cui circa 120 di emorroidectomia Milligan-Morgan.

È uno dei primi Medici ad aver studiato e sperimentato la terapia con scleromousse per le emorroidi patologiche, che la Dottoressa ha giudicato d'elezione per il trattamento non traumatico dei prolassi emorroidari, con statistiche di risoluzione superiori al 95% e pertanto spesso comparabili con l'accesso chirurgico.

In ogni sua visita proctologica la Dottoressa utilizza, a complemento della valutazione clinica, un moderno videoproctoscopio totalmente digitale, di sua ideazione e realizzazione, in grado di catturare in tempo reale flussi video in alta risoluzione, che compone l'esame specialistico denominato Videoproctoscopia Endoscopica Elettronica.

ti potrebbero interessare anche i seguenti contenuti:
Senti cosa dicono della Dottoressa i suoi pazienti su mioDottore.it:
Chirurgo Proctologo in centro a Milano
‟Molto competente, empatica e precisa, mi ha dato diverse soluzioni per risolvere il mio problema."
Stella
Chirurgo Proctologo in centro a Milano
‟Molto gentile, attenta all'ascolto e disponibile. Ho ricevuto più chiarezza e coinvolgimento rispetto ad altre esperienze, grazie anche a strumentazione digitale all'avanguardia. Sentirmi seguito in un percorso mi dà più fiducia. Complimenti anche ai colleghi."
Davide
Chirurgo Proctologo in centro a Milano
‟Grandissima professionista, competente, attenta ed esaustiva nelle spiegazioni della propria patologia. Grandi professionisti tutti, attenti ad ogni esigenza, ambiente amichevole-familiare."
Nicoletta
Contatta ora la Dott.ssa Luisella Troyer,
è qui aiutarti a stare bene,
con la Proctologia d'eccellenza a Milano.
* Compila il modulo, oppure chiama lo 348.96.89.650 *
Tutti i campi con * sono obbligatori

Questo modulo è sicuro e protetto contro i bot da Google ReCAPTCHA